Musica in Streaming. I Migliori Servizi a Confronto (2019)

icona servizi musica streaming apple spotify google

Meglio Spotify o Apple Music? Meglio Amazon Music Unlimited o Spotify? Google Play Music o Apple Music? Quale servizio di musica in streaming ha la migliore qualità audio?

Nel nostro speciale di oggi troverai la risposta a tutte ma proprio tutte le tue domande e potrai finalmente scegliere il miglior servizio di musica in streaming (2019) grazie ad una panoramica dettagliata ed aggiornata (il nostro articolo verrà costantemente aggiornato con le ultime promo presentate) dei principali servizi di musica in streaming gratis ed a pagamento.

SUPER PROMO – AMAZON MUSIC! Hai tempo fino al 6 Gennaio 2020 per usufruire di 4 MESI DI MUSICA ILLIMITATA A SOLI 0,99€! Iscriviti subito
(L’offerta è valida solo per chi non ha mai usufruito del servizio)

Verranno presentati uno per uno e messi a confronto valutandone punti forti e debolezze. Ma prima, se ne avrai il piacere, un pò di storia.

Ascoltare la Musica. Come Tutto è Cambiato (1980 – 2019)

L’ascolto della musica, per decenni è avvenuto solo e soltanto attraverso l’uso (e l’acquisto) dei CD (Compact Disc Digital Audio). Antichi supporti audio che ad oggi solo grandi appassionati e collezionisti ancora acquistano nei negozi a loro dedicati ormai in via di estinzione (purtroppo).

Arriviamo poi all’anno 1994. Un anno storico per la musica. Il 1994 ha segnato una rivoluzione che nessuno si scorderà. 
Dove tutto è cambiato e cambierà per sempre. Parliamo della nascita e dell’adozione universale del formato di media digitale più noto al mondo: l’MP3 (acronimo di Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3, noto anche come MPEG-1 Audio Layer III o MPEG-2 Audio Layer III).

icona formato streaming musica mp3Un formato musicale, l’mp3, che ha scosso in modo permanente il mercato della musica così come tutti noi lo ricordavamo ma che ha anche dato il via al dilagarsi di un fenomeno pericoloso: quello della pirateria musicale che ad oggi non si è ancora arrestato. Complici connessioni internet sempre più veloci e la continua nascita di programmi p2p (peer to peer) sempre più potenti e sofisticati per la diffusione e condivisione senza limiti di qualsivoglia media digitale (musica, libri, programmi…)

Ma arriviamo finalmente ai giorni nostri. Un’altra data da ricordare. Un’altro anno che entrerà nella storia per tutti noi, giovani e adulti.

Siamo nell’anno 2008. E’ grazie ad una piccola startup svedese che nasce Spotify, il primo e rivoluzionario servizio musicale che offre lo streaming illimitato di brani musicali appartenenti alle più grandi e famose case discografiche così come alle etichette indipendenti più diffuse. Ad oggi conta più di 50.000.000 di brani disponibili e ben 200 milioni di utenti attivi ogni mese (Aprile 2019).

Un’idea all’apparenza tanto semplice quanto geniale. Offrire a chiunque lo desideri tutta la musica disponibile nel mondo, quando e dove si vuole, in streaming gratis senza ulteriori complicazioni (download illegali, torrent o l’esborso economico per l’acquisto del CD).

Una nuova rivoluzione è iniziata. L’era dello streaming online è solo all’inizio e già non ne possiamo più fare a meno. Televisione, serie tv, film, audio libri, musica. Tutto viene reso disponibile in streaming.

I Servizi di Streaming Musicali Online più Famosi ed Utilizzati

Spotify google play Apple Music amazon music unlimited logo

Ma oggi vogliamo focalizzare la nostra attenzione sui migliori e più famosi servizi di musica in streaming spulciandone i loro pregi, i loro difetti, i loro costi così come i servizi che offrono ed a chi sono rivolti.

Ma prima, una utile panoramica sui punti che ritroviamo comuni a tutti i servizi più conosciuti. Costi, servizi e modalità identici per tutti che ti riassumiamo qui di seguito:

  • per quanto riguarda gli abbonamenti a pagamento (Premium), il costo da sostenere (mensile) è lo stesso per tutti i più famosi servizi di musica in streaming ed è pari a 9,99€ / mese.
    Ma fai molta attenzione: durante l’anno, spesso e volentieri vengono presentate offerte esclusive o forti sconti sui piani che non dovrai assolutamente perderti se vorrai risparmiare un bel pò di soldi. Aggiorneremo la guida non appena ne scoveremo una. Ricordati quindi di salvare la nostra guida nei tuoi preferiti per non perdertene nessuna!
  • tutti i servizi, per funzionare, necessitano di un’applicazione o di un programma da installare preventivamente sul proprio computer desktop o portatile, smartphone Apple o Android o tablet
  • per usufruire dei loro servizi, dovrai crearti (se non ne sei ancora in possesso) un account costituito da un nome utente (la tua mail) ed una password
  • il rinnovo dell’abbonamento premium avviene sempre in automatico quindi fai molta attenzione. Utile in questi casi inserire un promemoria in calendario o provvedere alla disattivazione del rinnovo automatico immediatamente dopo la sottoscrizione dell’abbonamento. Tranquillo, anche disattivando immediatamente il servizio, potrai usufruire del periodo completo in versione premium fino alla sua naturale scadenza.

Ma ora partiamo con il confronto vero e proprio dei migliori e più famosi servizi di streaming musicale presenti sul mercato. Sei pronto? Cominciamo!

Spotify: musica in streaming per tutti. Gratis o in Versione Premium

icona Spotify

Spotify lo ripetiamo, è stato il primo ed il pioniere fra i servizi di musica in streaming e non ci ha messo molto tempo per diventare il più famoso ed il più diffuso al mondo. Complice forse la genialità del servizio che prima di allora non esisteva, la sua semplicità d’uso o le sue continue offerte.

Ma andiamo a vederne ora le caratteristiche.

Un pò come avviene per tutti gli altri servizi di musica in streaming, il primo passo è quello di scaricare sul proprio computer, smartphone o tablet l’applicazione dedicata. Scarica quindi Spotify (voce di menu in alto a destra Scarica) e comincia a familiarizzare con tutte le sue splendide funzioni.

Spotify è l’unico servizio che offre anche un lettore web per riprodurre in tutta comodità dal tuo browser tutta la musica in streaming che desideri (Safari non è purtroppo supportato).

Due le versioni previste: Spotify in versione gratuita (Free) ed una versione Premium di Spotify. Nella versione a pagamento, tutte le funzioni (audio di qualità massima, skip illimitati, scelta del brano, nessuna interruzione pubblicitaria) saranno sempre disponibili ed illimitate. Le differenze nella versione gratuita di Spotify sono:

  • presenza ed ascolto obbligatorio della pubblicità
  • nella versione per dispositivi mobili la riproduzione avverrà solo in modalità casuale (non è quindi possibile scegliere il singolo brano da ascoltare
  • sarà possibile saltare (skippare) quindi passare alla canzone successiva solo 6 volte in un’ora (se utilizzi il programma di Spotify su pc fisso o portatile potrai invece selezionare il singolo brano tutte le volte che vorrai)

Spotify: piani speciali ed offerte Family

Il servizio di musica in streaming Spotify offre interessanti offerte e piani speciali sempre validi e davvero convenienti. Vediamoli insieme.

Spotify Premium for Students

Il piano premium dedicato a tutti gli studenti ad un prezzo super conveniente. Il risparmio è del 50% rispetto ai piani standard. Andrai a pagare quindi soltanto 4,99€ al mese ma dovrai rispettare severe condizioni. Di seguito ciò che troviamo scritto nella FAQ della pagina ufficiale:

Per essere idoneo devi essere uno studente iscritto presso un college o un’università e devi aver compiuto 18 anni. Puoi ottenere Premium for Students per massimo quattro anni. Verificheremo lo stato della tua iscrizione tramite un servizio di terze parti che si chiama SheerID.

Spotify Premium for Family

Il piano premium dedicato alla famiglia. Potrai usufruirne insieme ad un massimo di 6 persone (compresa la tua utenza) residenti al tuo stesso indirizzo. Il risparmio è anche qui notevole.

Pagherai sempre e soltanto 14,99€ al mese (2,50€ a persona al mese). Ed il bello è che ogni membro della famiglia avrà il proprio account Premium esclusivo. Se qualcuno possiede già Spotify, manterrà la propria musica salvata, le proprie playlist e i consigli.

Spotify Playstation

Spotify è anche disponibile su PlayStation™Music. Potrai ascoltare i tuoi brani preferiti in streaming mentre giochi. Disponibile con abbonamento gratuito e Premium.

Apple Music: il Primo Grosso Rivale di Spotify

icona apple musicApple. Cos’altro aggiungere su questo colosso mondiale che già non si conosce? Se andiamo a scavare, in verità una cosa c’è o meglio c’era. Ad Apple mancata un vero e proprio servizio di streaming musicale che potesse competere contro Spotify o simili ma nel 2015 tutto è cambiato.

A metà del 2015 viene presentato il servizio di streaming musicale Apple Music. E’ stato reso disponibile ed accessibile in circa 100 paesi di tutto il mondo il 30 giugno del 2015. Ed è subito rivoluzione.

Scopri subito il servizio di Apple Music.

A differenza di Spotify, Apple Music non prevede però una versione gratuita ma si può utilizzare solo a pagamento (9,99€ al mese).
Se però sei un nuovo iscritto o non ne hai mai usufruito, potrai provarlo in forma completamente gratuita per ben 3 mesi una volta attivato il servizio.

BONUS: Se sei un vecchio abbonato che non ha rinnovato il servizio premium, Apple sta offrendo la possibilità di usare il proprio servizio di musica in streaming gratis per altri 3 mesi! La promozione sembra purtroppo non rivolta a tutti ma vale la pena verificare sempre eventuali notifiche o avvisi! Pare debba passare almeno un anno dall’ultima prova di Apple Music per essere idonei a questa promozione.

Per verificare se sei fra i fortunati vincitori di ulteriori 3 mesi di Apple Music gratis non dovrai far altro che aprire l’applicazione Musica dal tuo iPhone o iPad e verificare la presenza di una schermata che recita “Ti siamo mancati? Ecco qui 3 mesi gratis solo per te“.

Ma andiamo ad analizzare ora la qualità audio della musica del servizio di streaming musicale Apple Music.

Quest’ultima risulta essere inferiore (ma è solo un effetto Placebo) a quella di Spotify ed è pari a 256 kbps. Ma ad essere diverso è anche il sistema di compressione utilizzato per garantire un perfetto equilibrio fra qualità e peso (espresso in megabytes) del brano musicale. Apple Music utilizza il formato proprietario AAC (Advance Audio Coding) mentre Spotify utilizza il formato di compressione Ogg Vorbis.

Vogliamo però dirti che sinceramente, a meno che tu non sia un audiofilo o davvero esperto di musica, le differenze sono davvero impercettibili quindi non vale davvero la pena sacrificare un servizio per un altro andando a giudicare soltanto questo parametro.

Apple Music: piani speciali ed offerte Family

Anche per tutti coloro che vorranno usufruire del servizio di musica in streaming targato Apple, son previsti piani di abbonamento speciali e molto convenienti. Vediamoli insieme.

Apple Music – Abbonamento Famiglia

Il costo anche qui è pari a 14,99€ al mese. Con un abbonamento a Apple Music per la famiglia, ogni iscritto ottiene l’accesso illimitato all’intero catalogo di Apple Music, consigli musicali in linea con i suoi gusti personali e l’accesso alla propria libreria musicale di iCloud per ascoltare la propria musica su tutti i dispositivi preferiti.

Per usare un abbonamento Famiglia con i tuoi familiari, devi configurare “In famiglia” utilizzando un dispositivo supportato. Quando configuri “In famiglia”, diventi l’organizzatore della famiglia. Se non vuoi essere l’organizzatore della famiglia, chiedi a un’altra persona di configurare “In famiglia”.

Se hai già configurato “In famiglia” e hai effettuato l’iscrizione a Apple Music con un abbonamento Famiglia, puoi aggiungervi altre persone invitandole a far parte del tuo gruppo Famiglia.

Apple Music – Abbonamento Studente

Se sei uno studente universitario o di un istituto di livello universitario accreditato, puoi usufruire dell’abbonamento a Apple Music a un prezzo scontato (4,99€ al mese) per 48 mesi (4 anni). Tale periodo di tempo non deve necessariamente essere continuativo.

Google Play Music: la Valida Alternativa per gli Amanti di Android

icona google play musicIl servizio di musica in streaming Google Music è – diversamente da tutti gli altri – ovviamente consigliato a tutti gli utilizzatori ed amanti dei servizi di Google e del suo store ma nello specifico a tutti gli utenti Android che desiderano integrare ai servizi a loro dedicati anche un vasto e potente servizio di streaming musicale.

Anche qui ritroviamo caratteristiche simili se non identiche ai servizi già descritti poco sopra.

Lo si deve utilizzare esclusivamente attraverso l’app di Google Play (un pò come avviene con Apple Music attraverso la sua app proprietaria Musica), è previsto un periodo di prova gratuito per 30 giorni, un costo mensile per la versione premium anche qui pari a 9,99€ e vanta moltissime potenti funzioni riassunte qui di seguito

google play music caratteristiche premium abbonamento

Riguardo la qualità audio della musica di Google Play Music si arriva a 320 kpbs (come per Spotify) quindi un suono pulito, potente e ben definito.

Google Play Music: piani speciali ed offerte Family

Google Play Musica Piano Famiglia

Se ti abboni al piano Famiglia di Google Play Musica, potrai riprodurre in streaming milioni di brani insieme a un massimo di cinque membri del gruppo Famiglia pagando una tariffa mensile (14,99€)

Con il piano Famiglia, tutti i componenti del gruppo Famiglia condivideranno un abbonamento a Google Play Musica che consentirà loro di:

  • Ascoltare musica in streaming contemporaneamente
  • Utilizzare Google Play Musica su dieci dispositivi per ciascun membro
  • Condividere i contenuti idonei acquistati su Google Play tramite la Raccolta di famiglia

Nota bene: ogni membro del gruppo Famiglia avrà comunque un Account Google, playlist, raccolte e contenuti offline separati.

Amazon Music Unlimited: il Nuovo (Potente) Nato

icona amazon music unlimitedL’ultimo nato fra i servizi di streaming musicali è già diventato un vero e proprio fenomeno di massa. Stiamo parlando di Amazon Music Unlimited che continua a stupirci ogni giorno grazie alle continue super offerte che Amazon offre ai nuovi clienti dove il risparmio è davvero notevole. Del resto, stiamo parlando di un servizio targato Amazon che non smette di stupire i propri clienti.

SUPER PROMO – AMAZON MUSIC! Hai tempo fino al 6 Gennaio 2020 per usufruire di 4 MESI DI MUSICA ILLIMITATA A SOLI 0,99€! Iscriviti subito
(L’offerta è valida solo per chi non ha mai usufruito del servizio)

Anche qui purtroppo, nessuna importante differenza o risparmio economico rispetto agli altri servizi. Se scegli il piano di abbonamento individuale di Amazon Music Unlimited, il primo mese è completamente gratuito se non hai mai usufruito del servizio ed a seguire l’abbonamento mensile avrà un costo pari a 9,99€.
La qualità della musica in Amazon Music Unlimited è pari a 256 kbps pari quindi a quella di Apple Music.

Amazon Music Unlimited: piani speciali ed offerte Family

A differenza degli altri servizi, in Amazon Music Unlimited ritroviamo solo due piani speciali anche qui molto convenienti. Vediamoli insieme.

Amazon Music Unlimited – Abbonamento Family

Anche Amazon ha previsto un piano di abbonamento mensile dedicato alle famiglie. Fino a 6 account a soli 14,99€ al mese (puoi risparmiare però ben 2 mesi sfruttando l’abbonamento annuale a soli 149€ ma solo per i clienti Amazon Prime)

Amazon Music Unlimited – Abbonamento Echo

Se sei un fortunato possessore di un qualsiasi dispositivo demotico della famiglia Amazon Echo, il colosso dell’e-commerce ha previsto un piano di abbonamento dedicato e molto economico ad Amazon Music Unlimited .
I dispositivi Amazon Echo ti permettono di connetterti istantaneamente ad Alexa per ascoltare musica, controllare i tuoi dispositivi per Casa Intelligente, ascoltare le ultime notizie, le informazioni sul tempo e molto altro, usando semplicemente la tua voce.

Se desideri abbonarti anche al servizio di streaming musicale Amazon Music Unlimited per sfruttarlo attraverso il tuo apparecchio Echo, potrai goderti tutta la musica che desideri al costo mensile di 3,99€ per singolo dispositivo Echo.
Ti basterà chiedere ad Alexa:”Alexa, prova Amazon Music Unlimited”. Fantastico!

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questo dettagliato confronto fra i migliori e più famosi colossi dello streaming musicale online.

Come abbiamo avuto modo di vedere, il vero risparmio si otterrà solo in presenza di un’offerta speciale (che non mancheremo di suggerirti). Tutto le altre caratteristiche sono piuttosto simili fra di loro. Costi di abbonamento mensili identici, qualità della musica quasi identica fra loro, abbonamento Famiglia sottoscrivibile per tutti e così via.

Tu quale hai deciso di utilizzare? Come ti ci stai trovando? Quale consiglieresti ai tuoi amici? Scrivicelo nei commenti e non dimenticare di condividere il nostro speciale sui social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Torna su

don't worry
be happy.

se l'articolo ti e' piaciuto, spargi la voce e condividilo subito con tutti i tuoi amici!

Grazie mille per aver condiviso il nostro articolo! Mettici un Like per rimanere sempre aggiornato sui futuri contenuti pubblicati!

Condividi con i tuoi amici!